Uniti contro l'AIDS

Uniti contro l'AIDS
Uniti contro l'AIDS
Uniti contro l'AIDS
Dottoressa Uniti contro l'AIDS

Se hai avuto un rapporto sessuale senza aver usato il preservativo, vuol dire che potresti avere corso un rischio. Pertanto è opportuno fare i dovuti accertamenti in modo da verificare se hai contratto un'Infezione Sessualmente Trasmessa.

Molte infezioni non danno sintomi oppure i sintomi sono talmente generali da non potere permettere l'identificazione della patologia. Per questa ragione è necessario rivolgersi a un medico che possa dare indicazioni sugli screening da effettuare, sul periodo di tempo che deve trascorrere dal momento del rischio per una risposta attendibile del test e per le modalità da seguire.

I test di screening vengono eseguiti per diagnosticare la presenza o meno di determinate infezioni o malattie. Sono importanti in quanto permettono alle persone di essere consapevoli del proprio stato di salute, di consentire un trattamento precoce dell'eventuale infezione e di prevenire il diffondersi delle Infezioni o Malattie Sessualmente Trasmesse (IST/MST).

Per maggiori e più approfondite informazioni nonchè per un orientamento specifico all'effettuazione dei test ci si può rivolgere al proprio medico curante oppure ai Servizi di HIV/AIDS/IST Counselling telefonico, quali il Telefono Verde AIDS e IST dell'Istituto Superiore di Sanità (800861061), i Servizi della ReTe AIDS nonchè più in generale i Servizi informativi delle Strutture Pubbliche e delle Organizzazioni Non Governative.

Screening in gravidanza

test in gravidanza
 
Nel corso della gravidanza, tra i controlli che vengono raccomandati per accertarne la corretta evoluzione e l’assenza di complicazioni, vi sono anche i test per determinate infezioni che, qualora contratte prima o durante la gestazione, possono determinare problematiche cliniche a carico della gestante e del nascituro.
E’ pertanto importante, anche con la consulenza del medico di base o dello specialista in Ginecologia ed Ostetricia, che ogni donna, che intenda programmare o che si trovi in stato di gravidanza, effettui gli screening raccomandati allo scopo di escludere tali infezioni o di accertarne precocemente la presenza, prevenendone in tal modo la trasmissione al nascituro.

Le infezioni per cui, sulla base delle Linee Guida Nazionali per la Gravidanza Fisiologica (aggiornamento 2011) e delle Linee Guida dei Center for Disease Control and Prevention (CDC USA) 2010, viene raccomandato lo screening sono:


Infezione Raccomandazione CDC
Clamidia Lo Screening è raccomandato alla prima visita prenatale (primo trimestre) ed eventualmente ripetuto sulla base di eventuali fattori di rischio.
Gonorrea Lo Screening è raccomandato in qualsiasi fase della gravidanza nel caso di eventuali fattori di rischio o di riscontro dell’infezione nel partner.
Sifilide Lo Screening è raccomandato alla prima visita prenatale (primo trimestre) e se ne consiglia la ripetizione nell’ultimo trimestre di gravidanza.
Altre infezioni
batteriche
Lo Screening per infezioni batteriche delle vie urinarie mediante urinocoltura è raccomandato alla prima visita prenatale (primo trimestre) e ripetuto nel caso di sintomatologia che suggerisca un infezione batterica in atto.
Lo screening per lo streptococco beta-emolitico di gruppo B con tampone vaginale è raccomandato nell’ultimo periodo di gravidanza (36 settimana).
Tricomoniasi Lo Screening è raccomandato in qualsiasi fase della gravidanza nel caso di eventuali fattori di rischio o sintomatologia a carico degli organi genito-urinari.
Herpes Virus (HSV) Lo Screening è raccomandato in qualsiasi fase della gravidanza solo nel caso di sintomatologia o di lesioni o carico degli organi genito-urinari.
HIV/AIDS Lo Screening è raccomandato alla prima visita prenatale (primo trimestre) e se ne consiglia la ripetizione nell’ultimo trimestre di gravidanza.
Epatite B Lo Screening è raccomandato alla prima visita prenatale (primo trimestre) nell’ultimo trimestre di gravidanza. Nonostante. Alle donne non vaccinate è consigliata la vaccinazione specifica.
Papillomavirus
umano
(HPV)
Lo screening mediante HPV-test o Pap test è raccomandato a tutte le donne a partire dai 30 anni con intervalli di 5 anni. Nel corso di gravidanza viene raccomandato nel caso di lesioni che possano suggerire un infezione da Papillomavirus.
Per tutte le donne è inoltre raccomandata, possibilmente prima dell’inizio dell’attività sessuale, la vaccinazione contro il papillomavirus.
Epatite C Lo Screening è raccomandato in gravidanza solo nel caso di accertato rischio per l’infezione (uso di sostanze per via endovenosa, persone sottoposte a emodialisi, a trasfusione di emoderivati/trapianti prima del 1992, valori alti di transaminasi sieriche).
Citomegalovirus Lo Screening è raccomandato in qualsiasi fase della gravidanza solo nel caso di sintomatologia che ne suggerisca un’infezione in corso.
Toxoplasmosi Lo Screening è raccomandato alla prima visita prenatale (primo trimestre) e se ne consiglia la ripetizione nelle fasi successive della gravidanza.
Rosolia Lo Screening è raccomandato alla prima visita prenatale (primo trimestre). La vaccinazione, se non precedentemente effettuata, va eseguita precedentemente allo stato di gravidanza.

Glossario

Telefono Verde AIDS e IST

800 861 061

Servizio nazionale di counselling telefonico sull'infezione da HIV, sull'AIDS e sulle Infezioni Sessualmente Trasmesse

counselling telefonico AIDS, HIV e IST
Non esiste prevenzione senza informazione


Per qualsiasi dubbio rivolgiti al Telefono Verde AIDS e IST, dal lunedì al venerdì, dalle ore 13.00 alle 18.00

Gli esperti rispondono anche in inglese 

Un consulente in materia legale risponde il lunedì e il giovedì, dalle ore 14.00 alle 18.00
 

There is no prevention without information
If you have any doubt, call the AIDS and STDs Helpline
The Service is free and anonymous, active from Monday to Friday from 1 p.m. to 6 p.m.

A legal expert will be available on Mondays and Thursdays from 2 p.m. to 6 p.m.

 

Chiama ora 800861061