Uniti contro l'AIDS

Uniti contro l'AIDS

In questa categoria

Ultimo aggiornamento

  • 31 ottobre 2017

Rapporti sessuali ed Epatite A, vietato abbassare la guardia

L’European Centre for Disease Prevention and Control (ECDC), l’Agenzia Europea che si occupa della prevenzione delle malattie, aveva già pubblicato nel Dicembre 2016 un Rapid Risk Assessment (Valutazione in tempi rapidi del rischio) in relazione al rischio di epatite A in uomini che praticano sesso con uomini in seguito alla segnalazione, in alcuni stati europei (Gran Bretagna, Olanda), di specifici focolai di infezione (più casi segnalati presso una determinata struttura sanitaria in un breve periodo temporale).
L’Epatite A è, infatti, un’infezione che si può contrarre in conseguenza del contatto con materiale fecale nel corso di rapporti anali e oro-anali senza protezione, soprattutto in caso del coinvolgimento di più partner. 
Poiché il fenomeno continua a destare allarme sanitario a livello europeo, l’ECDC ha recentemente pubblicato un aggiornamento epidemiologico del numero di casi in forma epidemica di Epatite A nei paesi Europei.
Specificamente, nel periodo tra giugno 2016 e settembre 2017 sono stati riportati, in 19 Paesi Europei (Austria, Belgio, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Norvegia, Portogallo, Slovenia, Spagna, Svezia e Regno Unito) 2.873 casi di epatite A a carattere epidemico, ciò significa che più casi simultanei sono stati segnalati segnalati in una definita area territoriale.
La gran parte di questi casi è risultata associata a soli 3 ceppi genotipo 1A del virus dell’Epatite A, suggerendo che questi definiti ceppi virali circolano attivamente sul territorio e possono essere contagiati in determinate comunità di persone.
I suddetti casi sono stati segnalati prevalentemente in maschi rispetto alle femmine (rapporto 9/1) e, laddove indicato, riguardavano soprattutto uomini che riferivano rapporti con altri uomini (MSM).
In considerazione dell’evidenza che la gran parte dei casi epidemici di Epatite A è stata riportata nel periodo tra marzo e luglio 2017, è verosimile che la diffusione dell’infezione in forma epidemica sia tuttora in corso e che sia opportuno prendere provvedimenti mirati a limitare tale fenomeno.
A tale scopo alcuni Paesi tra cui l’Italia hanno messo a punto e pubblicato specifiche raccomandazioni volte a sensibilizzare i medici sul territorio relativamente al rischio di Epatite A associato ai rapporti sessuali, promuovendo l’effettuazione di test diagnostici e di vaccinazione specifica, particolarmente tra gli uomini che abbiano rapporti sessuali con altri uomini.

TAG:

caratteri rimanenti: 1500

AVVISO: la pubblicazione del commento è subordinata al rispetto delle Regole per l'inserimento dei commenti. Ai sensi del DLgs 196/03 il vostro indirizzo mail non sarà reso pubblico né utilizzato per fini diversi dalla spedizione della nostra newsletter.

Dichiaro di aver preso visione delle regole

Grazie per aver lasciato il tuo commento

Glossario

Telefono Verde AIDS e IST

800 861 061

Servizio nazionale di counselling telefonico sull'infezione da HIV, sull'AIDS e sulle Infezioni Sessualmente Trasmesse

counselling telefonico AIDS, HIV e IST
Non esiste prevenzione senza informazione


Per qualsiasi dubbio rivolgiti al Telefono Verde AIDS e IST, dal lunedì al venerdì, dalle ore 13.00 alle 18.00

Gli esperti rispondono anche in inglese 

Un consulente in materia legale risponde il lunedì e il giovedì, dalle ore 14.00 alle 18.00
 

There is no prevention without information
If you have any doubt, call the AIDS and STDs Helpline
The Service is free and anonymous, active from Monday to Friday from 1 p.m. to 6 p.m.

A legal expert will be available on Mondays and Thursdays from 2 p.m. to 6 p.m.

 

Chiama ora 800861061