Uniti contro l'AIDS

Uniti contro l'AIDS
Uniti contro l'AIDS
Uniti contro l'AIDS

Ultimo aggiornamento

  • 26 settembre 2014

L’esame delle urine rivelerà la presenza del Papilloma virus

screening papilloma

A breve sarà possibile effettuare facilmente su un campione di urine lo screening per il virus del Papilloma, in particolare dei sottotipi definiti “ad alto rischio” relativamente alla comparsa di tumori.
Attualmente tale screening viene effettuato, esclusivamente nelle donne, sul tessuto della cervice uterina con tecniche come il pap test o il prelievo in colposcopia, che, risultano modicamente invasive e possono determinare lieve sintomatologia locale.
Questa prospettiva emerge da uno studio effettuato da ricercatori inglesi del Barts and London School of Medicine and Dentistry e recentemente pubblicato sulla rivista British Medical Journal.
I ricercatori hanno preso in esame 14 diversi studi, svolti indipendentemente tra loro su circa 1500 donne, in cui è stata eseguita, con indagine molecolare, la ricerca del virus del Papilloma in un campione di urine contestualmente alla ricerca del virus nel tessuto cervicale (pap test o biopsia).
L’analisi statistica cumulativa dei dati ha evidenziato che la sensibilità dell’esame nelle urine è complessivamente dell’87% con una specificità del 94%, mentre per quanto riguarda i sottotipi ad alto rischio la specificità e la sensibilità risultano essere del 77% e 88% rispettivamente.
Nonostante le metodiche utilizzate dai diversi studi non siano completamente sovrapponibili, questi dati indicano che l’analisi dell’urine è in grado di evidenziare in maniera soddisfacente la presenza del virus del Papilloma, includendo i sottotipi ad alto rischio di sviluppo tumorale.
Una volta apportati miglioramenti in grado di aumentarne adeguatamente la loro sensibilità e specificità, queste metodologie potranno essere prodotte e commercializzate su larga scala per consentire, in maniera non invasiva e con minori procedure e costi, lo screening per i sottotipi di virus del Papilloma. E' da sottolineare che i vantaggi di uno screening "più accessibile" saranno a beneficio anche degli uomini, che non viengono generalmente presi in considerazione nei programmi di prevenzione specifica.
caratteri rimanenti: 1500

AVVISO: la pubblicazione del commento è subordinata al rispetto delle Regole per l'inserimento dei commenti. Ai sensi del DLgs 196/03 il vostro indirizzo mail non sarà reso pubblico né utilizzato per fini diversi dalla spedizione della nostra newsletter.

Dichiaro di aver preso visione delle regole

Grazie per aver lasciato il tuo commento

Ultimo aggiornamento

  • 26 settembre 2014

Glossario

Telefono Verde AIDS e IST

800 861 061

Servizio nazionale di counselling telefonico sull'infezione da HIV, sull'AIDS e sulle Infezioni Sessualmente Trasmesse

counselling telefonico AIDS, HIV e IST
Non esiste prevenzione senza informazione


Per qualsiasi dubbio rivolgiti al Telefono Verde AIDS e IST, dal lunedì al venerdì, dalle ore 13.00 alle 18.00

Gli esperti rispondono anche in inglese 

Un consulente in materia legale risponde il lunedì e il giovedì, dalle ore 14.00 alle 18.00
 

There is no prevention without information
If you have any doubt, call the AIDS and STDs Helpline
The Service is free and anonymous, active from Monday to Friday from 1 p.m. to 6 p.m.

A legal expert will be available on Mondays and Thursdays from 2 p.m. to 6 p.m.

 

Chiama ora 800861061