Uniti contro l'AIDS

Uniti contro l'AIDS
Uniti contro l'AIDS
Uniti contro l'AIDS

Ultimo aggiornamento

  • 29 gennaio 2018

Tenere sotto controllo l'HIV con una terapia settimanale

La terapia contro l’HIV potrebbe essere presto agevolata grazie alla possibilità di assumere i farmaci una volta alla settimana.
Questa prospettiva emerge da uno studio effettuato dai ricercatori del Massachusetts Institute of Technology (USA) e pubblicato recentemente sul giornale scientifico Nature Communications. 
Specificamente, i ricercatori hanno messo a punto una capsula farmacologica composta dai polimeri policaprolattone (PCL) o polilattide (PLA), sostanze plastiche biodegradabili in grado di rilasciare molto lentamente i farmaci anti-retrovirali dolutegravir, rilpivirina e cabotegravir.
Queste capsule, una volta ingerite, sono in grado di resistere per oltre una settimana nello stomaco, rilasciando progressivamente i farmaci sino alla loro completa eliminazione.
Ne consegue la concreta possibilità di assumere i farmaci della combinazione in un’unica somministrazione settimanale, mantenendone invariata l’efficacia terapeutica. Fino ad ora queste capsule sono state testate, con risultati soddisfacenti, solo su modelli animali ma è in previsione la loro sperimentazione sull’uomo quando saranno adeguatamente garantiti gli standard di sicurezza necessari per l’autorizzazione.
La possibilità di facilitare l’assunzione dei farmaci contro l’HIV risulterebbe estremamente importante per consentire il mantenimento nel tempo della terapia, la cui efficacia dipende principalmente dalla regolarità di assunzione (aderenza). Oggi, infatti, l’infezione da HIV può essere agevolmente controllata grazie ad una combinazione di farmaci anti-retrovirali a diverso meccanismo di azione, che deve essere comunque assunta in maniera continuativa per un lungo periodo per evitare che il virus torni a moltiplicarsi dentro l’organismo e possa causare la comparsa di AIDS.
Inoltre, la capsula a lento rilascio farmacologico potrebbe trovare un utile impiego nella prevenzione pre-espositiva (PrEP) dell’infezione, nei casi in cui dovesse essere prescritta in affiancamento alle altre misure di prevenzione e sotto stretta sorveglianza medica.
caratteri rimanenti: 1500

AVVISO: la pubblicazione del commento è subordinata al rispetto delle Regole per l'inserimento dei commenti. Ai sensi del DLgs 196/03 il vostro indirizzo mail non sarà reso pubblico né utilizzato per fini diversi dalla spedizione della nostra newsletter.

Dichiaro di aver preso visione delle regole

Grazie per aver lasciato il tuo commento

Ultimo aggiornamento

  • 29 gennaio 2018

Glossario

Telefono Verde AIDS e IST

800 861 061

Servizio nazionale di counselling telefonico sull'infezione da HIV, sull'AIDS e sulle Infezioni Sessualmente Trasmesse

counselling telefonico AIDS, HIV e IST
Non esiste prevenzione senza informazione


Per qualsiasi dubbio rivolgiti al Telefono Verde AIDS e IST, dal lunedì al venerdì, dalle ore 13.00 alle 18.00

Gli esperti rispondono anche in inglese 

Un consulente in materia legale risponde il lunedì e il giovedì, dalle ore 14.00 alle 18.00
 

There is no prevention without information
If you have any doubt, call the AIDS and STDs Helpline
The Service is free and anonymous, active from Monday to Friday from 1 p.m. to 6 p.m.

A legal expert will be available on Mondays and Thursdays from 2 p.m. to 6 p.m.

 

Chiama ora 800861061