Uniti contro l'AIDS

Uniti contro l'AIDS
Uniti contro l'AIDS
Uniti contro l'AIDS

In questa categoria

Ultimo aggiornamento

  • 23 novembre 2021

Nuovi studi su “Elite Controller”

Sono stati recentemente pubblicati due differenti studi nei quali si riportano casi in cui, in assenza di terapia, il sistema immunitario è in grado di controllare per lungo tempo il virus HIV.

In uno studio pubblicato sul giornale Annals of Internal Medicine, viene documentato il caso di una persona definita “Elite Controller” che, nonostante la presenza di anticorpi contro l’HIV, da oltre 8 anni non mostra evidenza del virus nel sangue né danni a carico delle cellule del sistema immunitario.
Il dato interessante è che, nei miliardi di linfociti isolati in laboratorio dal sangue e dal tessuto linfatico di questa persona, non è stata trovata alcuna copia intera del genoma di HIV potenzialmente in grado di consentirne la replicazione nell’organismo.
Le sequenze parziali di genoma riscontrate nelle cellule non sono risultate in grado di far produrre particelle di virus in laboratorio.
Questo può probabilmente significare che, in questa persona, similmente al caso documentato lo scorso anno in California, l’azione del sistema immunitario è in grado di contrastare efficacemente la replicazione e la diffusione del virus, impedendo, nel tempo, l’instaurarsi della riserva virale nelle cellule ed eliminando ogni traccia di virus dall’organismo (immunità sterilizzante).
Si tratta di casi estremamente particolari, che possono far comprendere le modalità di contrasto al virus. 


Un altro studio, pubblicato sulla rivista Nature Medicine, ha invece seguito il decorso di due persone con infezione da HIV, trattate efficacemente in fase precoce, dopo l’interruzione sperimentale della terapia antiretrovirale.
In una persona, in assenza di terapia, il virus è comparso sporadicamente a bassi livelli nel sangue per quasi quattro anni, senza causare alcun danno alle cellule immunitarie, prima che il trattamento fosse ripreso di sua iniziativa.
Questa persona risultava avere, nel corso di questi anni, una risposta efficace da parte dei linfociti CD8 specifici per il virus.
Nella seconda persona, invece, in assenza di trattamento la viremia è risultata quasi sempre assente per almeno quattro anni, prima di un aumento improvviso e permanente del virus dovuto a una probabile super-infezione da parte di un altro ceppo di HIV.
In questa persona la risposta dei linfociti era debole ma, risultavano estremamente efficaci gli anticorpi neutralizzanti il virus.   

Questo diverso andamento del decorso dell’infezione nei casi documentati evidenzia l’importanza delle diverse componenti del sistema immunitario nel controllo dell’HIV.
Purtroppo sono ancora rarissimi i casi in cui, in assenza di terapia, l’HIV viene controllato stabilmente dal sistema immunitario ed è estremamente importante comprendere in pieno quali sono i meccanismi e le cellule coinvolte in questo processo.
La messa a punto di un'efficace immunoterapia contro l’HIV consentirebbe infatti la sostituzione o il potenziamento dei farmaci antiretrovirali oggi in uso, con notevole riduzione dei costi e degli effetti collaterali a carico dell’organismo.

In questa categoria

Ultimo aggiornamento

  • 23 novembre 2021

Glossario

Telefono Verde AIDS e IST

800 861 061

Servizio nazionale di counselling telefonico sull'infezione da HIV, sull'AIDS e sulle Infezioni Sessualmente Trasmesse

counselling telefonico AIDS, HIV e IST
Non esiste prevenzione senza informazione


Per qualsiasi dubbio rivolgiti al Telefono Verde AIDS e IST, dal lunedì al venerdì, dalle ore 13.00 alle 18.00

Gli esperti rispondono anche in inglese 

Un consulente in materia legale risponde il lunedì e il giovedì, dalle ore 14.00 alle 18.00
 

There is no prevention without information
If you have any doubt, call the AIDS and STDs Helpline
The Service is free and anonymous, active from Monday to Friday from 1 p.m. to 6 p.m.

A legal expert will be available on Mondays and Thursdays from 2 p.m. to 6 p.m.

 

Chiama ora 800861061