Uniti contro l'AIDS

Uniti contro l'AIDS
Uniti contro l'AIDS
Uniti contro l'AIDS

In questa categoria

Ultimo aggiornamento

  • 28 maggio 2021

Fast-Track Cities per l'eliminazione dell'Epatite C

Il progetto Fast-Track Cities, partito nel 2014 sulla base della Paris Declaration, è una partnership globale tra oltre 300 città e comuni, IAPAC, UNAIDS, UN-Habitat e la Città di Parigi.
Un progetto portato e curato in Italia per l'HIV dalla Fondazione The Bridge, preseduta da Rosaria Iardino, che oggi vede allargare la platea di nuovi sostenitori con rappresentanti istituzionali, clinici di riferimento, l’associazione pazienti EpaC Onlus, tutti impegnati a eliminare l'HCV in Italia.
L’emergenza sanitaria da Covid-19 ha rallentato notevolmente le attività di screening, diagnosi e cura del sommerso per HIV e HCV, occorre dunque ripensare il «sistema sanità territoriale» per promuovere strategie per scoprire il sommerso e garantire l’accesso ai servizi sanitari.
Ecco che il Progetto Fast-Track Cities può essere di grande supporto, trasferendo quanto appreso nel contrasto all’HIV anche alla lotta all’epatite.
Per presentare l’iniziativa, che vede l’adesione di diverse città italiane alla Dichiarazione di Parigi, si è tenuta venerdì 28 maggio la Tavola Rotonda “Fast-Track Cities: HIV e HCV screening e linkage-to-care in tempi di pandemia e oltre”, organizzata con il patrocinio dell’Istituto Superiore di Sanità, della Società Italiana di Malattie Infettive e Tropicali e dell’ANCI Associazione Nazionale Comuni Italiani, con il contributo non condizionato di Gilead Science.

Il programma.

“Non possiamo porre fine a qualsiasi epidemia finché tutti non avranno un uguale accesso ai servizi di prevenzione, diagnosi e trattamento, elementi essenziali del diritto umano alla salute – sottolinea la dott.ssa Loreta Kondili Responsabile Scientifico della Piattaforma Italiana per lo studio della terapia delle Epatiti viRali (PITER), presso il Centro Nazionale per la Salute Globale dell’Istituto Superiore di Sanità – È compito della scienza e della politica garantire che per le malattie che hanno grandi opportunità terapeutiche non vengano meno diagnosi e cura.
In tal senso, l’obiettivo della tutela della salute si rivela un obiettivo di universalità, che ci siamo impegnati a perseguire attraverso il percorso “eliminare l’epatite C”, che si è rivelato un modello virtuoso e sostenibile, di prevenzione e di Sanità Pubblica.
L’iniziativa Fast-Track Cities mira a rafforzare il decreto legge sullo screening gratuito dell’infezione da HCV previsto in Italia, unico paese in Europa che ha preso un simile provvedimento.
I decisori politici di ogni livello devono comprendere e supportare iniziative mirate all'inclusione allo screening per tutte le popolazioni chiave, senza dimenticare i più fragili. Solo con una simile collaborazione potremo raggiungere l’obiettivo fissato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità di eliminare entro il 2030 l’HCV dal nostro Paese”.


In questa categoria

Ultimo aggiornamento

  • 28 maggio 2021

Glossario

Telefono Verde AIDS e IST

800 861 061

Servizio nazionale di counselling telefonico sull'infezione da HIV, sull'AIDS e sulle Infezioni Sessualmente Trasmesse

counselling telefonico AIDS, HIV e IST
Non esiste prevenzione senza informazione


Per qualsiasi dubbio rivolgiti al Telefono Verde AIDS e IST, dal lunedì al venerdì, dalle ore 13.00 alle 18.00

Gli esperti rispondono anche in inglese 

Un consulente in materia legale risponde il lunedì e il giovedì, dalle ore 14.00 alle 18.00
 

There is no prevention without information
If you have any doubt, call the AIDS and STDs Helpline
The Service is free and anonymous, active from Monday to Friday from 1 p.m. to 6 p.m.

A legal expert will be available on Mondays and Thursdays from 2 p.m. to 6 p.m.

 

Chiama ora 800861061